Una visita al Castello di Sirmione

 

Affacciato sul Lago di Garda, il castello di Sirmione con il suo profilo imponente è uno fra i più completi e meglio conservati d'Italia.

L'antico castello ci accoglie nella città di Sirmione, riportandoci indietro nella storia, per rivivere la suggestiva atmosfera medioevale. Il castello è interamente circondato da un fossato e il suo ponte levatoio collega Sirmione alla terraferma.
Le mura e le tre massicce torri angolari hanno le merlature a coda di rondine, tipiche delle costruzioni scaligere. 
Potrete passeggiare sui camminamenti di ronda, visitare i cortili e salire sul mastio, la torre alta 47 metri, attraverso 146 gradini, per ammirare dall’alto il panorama mozzafiato sul Lago di Garda, sull’entroterra, sulla città, e sul porticciolo. 
Sotto al mastio si trovavano le celle destinate ai prigionieri. Nel castello si snodano anche scale interne, cunicoli, portici, sotterranei e corridoi. 

La suggestiva darsena era antico rifugio della flotta; è in comunicazione con il lago ed è racchiusa da una fortificazione a base quadrata, con torri e torricini.
Il castello di Sirmione è di epoca scaligera (XIII secolo) e fu base strategica per il controllo del lago. Venne restaurato nel 1908. 

E’ naturalmente un luogo di grandissimo interesse turistico: compare al 25° posto nella classifica del Ministero dei Beni Culturali dei musei più visitati in Italia nel 2016.
Gli orari sono i seguenti:
Giorni feriali: ore 8:30 - 19:30 (Chiuso il lunedì)
Aperture nei giorni festivi: ore 9:15 - 17:45
E’ disponibile un biglietto cumulativo per visitare anche le Grotte di Catullo, con validità di un anno.


Articoli correlati

 
Apre la nuova ciclopista da Limone al Trentino
 
Il Festival della Geografia a Bardolino